Test per Helicobacter Pylori

Dietro presentazione di ricetta medica, in farmacia è possibile acquistare il test per la rilevazione dell’ Helicobacter Pylori, un microrganismo che vive nello stomaco ed è oggi considerato la causa principale di ulcera.

L’Helicobacter pylori (Hp) è un batterio Gram-negativo che colonizza l’epitelio gastrico. Si stima che in Italia la prevalenza di infezione nella popolazione adulta, variabile a seconda dell’area geografica, sia intorno al 58%. Nella maggior parte dei soggetti Hp-positivi l’infezione è asintomatica. Tuttavia, Hp rimane la prima causa di dispepsia ulcerosa e fino al 95% dei pazienti con ulcera duodenale e all’80% dei pazienti con ulcera gastrica risulta Hp-positivo. Inoltre, l’infezione da Hp sembra giocare un ruolo nell’insorgenza di linfoma gastrico ed adenocarcinoma gastrico. Al contrario, il ruolo dell’Hp nella dispepsia non ulcerosa così come pure nella malattia da reflusso gastroesofageo rimane incerto e, nella maggior parte dei pazienti, l’eradicazione dell’infezione batterica, pur accompagnandosi ad un miglioramento del quadro istologico, non si associa ad un miglioramento dei sintomi.

Quando ricercare Helicobacter pylori?
E’ opinione comune tra gli specialisti che la ricerca e la successiva eradicazione di Helicobacter pylori debbano essere proposte a tutti i pazienti giovani (< 45 anni) con sintomatologia simil-ulcerosa predominante (dolore epigastrico lontano dai pasti, dolore notturno, dolore che migliora con l’assunzione di cibo o antiacidi e ad andamento ciclico, con remissioni e ricadute), che non presentano “segni di allarme” e che non rispondono al trattamento sintomatico (ad es. con un anti-H2 o un inibitore di pompa).

Quali test non invasivi sono disponibili?
Poiché l’infezione da Hp produce una risposta anticorpale oltre che a livello della mucosa gastrica anche sistemica, sono disponibili in commercio test sierologici per la determinazione degli anticorpi IgG anti-Hp. Altri test permettono la ricerca diretta nelle feci degli antigeni dell’H. pylori. Infine, il breath test (test del respiro) all’urea con carbonio marcato permette di rilevare la presenza del batterio mediante l’analisi dell’espirato del paziente. Attualmente il breath test, se eseguito nel modo corretto, risulta essere il più affidabile test non invasivo per la ricerca dell’Helicobacter pylori.

Breath test con urea 13C
Il breath test  Expirobacter (Prodotti Dott. Maffioli),  sfrutta il fatto che l’H. pylori produce ureasi, un enzima che catalizza l’idrolisi dell’urea ad anidride carbonica ed ammoniaca.
Il test viene eseguito ambulatorialmente e prevede la raccolta di campioni di espirato prima (controlli) e dopo l’assunzione da parte del paziente di un “bevanda” a base di urea marcata con 13C. In seguito all’ingestione di13C-urea, l’anidride carbonica (CO2) marcata prodotta dal metabolismo batterico viene eliminata, entro 15-30 minuti, nell’espirato. Questo viene raccolto per insufflazione attraverso un’apposita cannuccia in provette a tenuta ermetica ed analizzato in laboratorio. La rilevazione di un aumento della concentrazione di CO2 marcata nei campioni rispetto ai controlli è suggestiva di infezione attiva.

Preparazione al Breath test con urea 13C
Al fine di evitare falsi negativi, occorre accertarsi che il paziente non abbia assunto antibiotici o inibitori di pompa nelle 4 settimane che precedono la data di esecuzione del test .

Quando si può effettuare il test, costo e tempi di refertazione.
La Farmacia Zarri vende il test Expirobacter ad euro 39,80 e la dispensazione al cliente avviene esclusivamente in seguito a presentazione di ricetta medica. E’ possibile effettuare il test di autoanalisi in farmacia con l’aiuto del farmacista, senza prenotazione dalle ore 8,30 alle 19,30 (sabato dalle ore 09,00), oppure a domicilio seguendo le istruzioni riportate nel foglietto illustrativo. Il risultato verrà comunicato dopo 5 giorni lavorativi circa.